ORDINANZA 646 dell’8 Marzo 2020
9 Marzo 2020
Richiesta rinvio registrazione formulari
12 Marzo 2020

IMPORTANTE – CIRCOLARE REGIONE LOMBARDIA: Inquadramento attività di gestione rifiuti nell’ambito dell’emergenza Covid-19

Assorecuperi invita tutti gli utenti a prendere visione della circolare, emanata dalla Regione Lombardia, inerente all’inquadramento delle attività di gestione nell’ambito dell’emergenza Covid-19.
Di seguito il comunicato emesso, che potete trovare in versione integrale con un click su questo link:

 

“A seguito di alcune richieste di chiarimento in merito all’inquadramento delle attività di gestione dei rifiuti nell’ambito delle limitazioni dovute all’emergenza Covid-19,
si ricorda che l’art. 177, comma 2 del D.lgs 152/06 prevede che: “La gestione dei rifiuti costituisce attività di pubblico interesse”.
Si evidenzia che tale previsione si riferisce a tutte le tipologie di rifiuti, sia urbani che speciali, e che il medesimo decreto legislativo
all’art. 183, comma 1, lettera n), definisce la gestione dei rifiuti come “la raccolta, il trasporto, il recupero e lo smaltimento dei rifiuti, compresi il controllo
di tali operazioni e gli interventi successivi alla chiusura dei siti di smaltimento, nonché le operazioni effettuate in qualità di commerciante o intermediario”:
tutte le attività elencate, pertanto, sono dipubblico interesse.
Si ricorda inoltre che, ai sensi dell’art. 208, comma 6 del D.lgs 152/06, le autorizzazioni al trattamento dei rifiuti comportano “la dichiarazione di pubblica utilità”.
Pertanto le limitazioni generali alle attività economiche emanate dalle competenti Autorità non si applicano alla gestione dei rifiuti, fatte salve diverse indicazioni
da parte delle Autorità medesime.
Inoltre la raccolta e gestione dei rifiuti urbani, rappresenta un “servizio pubblico” che non può essere interrotto.
Per le restanti gestioni di rifiuti, occorre far salva la possibilità di continuazione dell’attività, in modo da evitare che blocchi in punti della filiera
di trattamento rifiuti possano impedire la regolare attività di imprese o impianti legati al ciclo degli urbani.”

 

L’associazione, in costante contatto con le autorità preposte, pubblicherà ulteriori aggiornamenti o modifiche, qualora pervenissero, nella sezione “News” del proprio sito e tramite i propri canali di comunicazione.

Comments are closed.